Powercoders

POWERCODERS LA PRIMA ACCADEMIA DI CODING PER RIFUGIATI IN ITALIA

Powercoders è una accademia di programmazione informatica per rifugiati che dal 2017 offre corsi intensivi della durata di 3 mesi e l’inserimento in aziende operanti nel settore IT con tirocini retribuiti della durata di 6 mesi. La mission di Powercoders è promuovere le pari opportunità e l’inserimento lavorativo dei rifugiati più talentuosi, cambiando così la narrazione predominante rispetto al fenomeno dell’immigrazione.

Un percorso di successo, ormai consolidato anche in Italia con il coinvolgimento di oltre 300 candidati. Tra i partecipanti Powercoders Italia, il 70% ha trovato uno stage dopo il corso e l’80% è entrato produttivamente nel mondo del lavoro.
In soli tre anni dall’avvio dell’iniziativa sul territorio nazionale, il progetto ha ricevuto importanti riconoscimenti istituzionali: diverse aziende premiate da UNHCR nell’ambito del programma “Welcome. Working for refugee integration” per il biennio 2020-21 hanno assunto rifugiati formati da Powercoders. Powercoders ha ricevuto la menzione speciale nell’ambito del “1° Premio Nazionale per le Competenze Digitali 2022”, promosso dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Per la terza edizione del progetto, le selezioni sono state avviate dal 1 giugno 2022 e rimarranno aperte
fino all’inizio del corso, in programma per il mese di settembre 2022. La nuova classe di studenti non sarà
più composta solo da rifugiati ma anche da Neet, potenziando così l’esperienza e l’iniziativa al fine di promuovere l’inclusione e l’inserimento lavorativo di giovani talentuosi.
Inoltre, la rete di partenariato a supporto – che vede già impegnate Reale Foundation, Fondazione Italiana Accenture, in collaborazione con UNHCR – l’Agenzia ONU per i Rifugiati in Italia – vede un nuovo e importante ingresso, quello di Enel, azienda da sempre attenta alla creazione di valore condiviso; un’opportunità che permette all’iniziativa di puntare sempre più verso un progresso sostenibile, aumentando il livello di impatto.

Simona Torre, Direttore Generale Fondazione Italiana Accenture:
“Powercoders rappresenta per Fondazione Italiana Accenture un tassello importante all’interno del programma di formazione e integrazione di migranti e rifugiati in cui è fortemente impegnata, orientato a valorizzare i talenti, a formarli sulle skills del futuro e a inserirli nel mondo del lavoro, contribuendo così al disegno e alle realizzazione di una vera inclusione e di un modello di crescita sostenibile. Siamo quindi felici di continuare a supportare l’evoluzione di Powercoders, che ha già dimostrato di saper generare lavoro qualificato e ad elevato potenziale di occupazione, permettendo ad un segmento svantaggiato della nostra popolazione, quello delle persone con background migratorio, di esprimere talento e passione per le competenze digitali e di indirizzare positivamente la loro vita nel nostro Paese, offrendo un esempio di integrazione efficace e sostenibile”

Il corso di formazione di Powercoders ha una durata di 3 mesi. Nella prima parte del corso, i partecipanti imparano i principali linguaggi della programmazione web (HTML, CSS, Javascript Javascript Frameworks). Oltre alle lezioni tecniche, Powercoders offre un percorso di formazione sulle competenze trasversali, volto a garantire un inserimento di successo nel mondo del lavoro. A metà corso, Powercoders organizza il Career Day, occasione di incontro tra studenti e aziende. Sulla base dei requisiti espressi dalle aziende, l’ultima parte del corso è dedicata al’approfondimento delle specifiche competenze richieste, in modo da preparare al meglio gli studenti al tirocinio in azienda.

I partecipanti al programma Powercoders acquisiscono skills tecniche (HTML, CSS, Javascript) e skills trasversali (saper lavorare in gruppo, gestire il tempo e lo stress, problem solving, autonomia). La qualifica dei partecipanti al corso Powercoders è Junior Web Developer.

Il modello Powercoders prepara gli studenti per entrare nel settore IT attraverso 3 mesi di corsi intensivi di cui:

  • 7 settimane di formazione in web development (HTML, CSS, JavaScript)
  • 5 settimane di specializzazione in preparazione all’internship in azienda
  • Workshop finalizzato allo sviluppo di soft skills, self-confidence e business know-how
  • Internship in azienda (6-12 mesi)

I partecipanti al programma Powercoders sono tutti in possesso di regolare permesso di soggiorno, che consente lo svolgimento dell’attività lavorativa. Il 90% dei partecipanti sono richiedenti asilo, rifugiati o titolari di protezione internazionale. Il restante 10% è composto da persone con permesso di soggiorno per studio o per attesa occupazione.

Per maggiori informazioni, visita il sito di Powercoders

back to top