fbpx

Giovani e sostenibilità: premiati i vincitori della quinta edizione di Youth in Action for SDGs!

14 luglio 2021 – Sono oltre 20 i vincitori della quinta edizione di “Youth in Action for Sustainable Development Goals”, il concorso che premia i giovani under 30 capaci di elaborare soluzioni innovative, ad alto impatto sociale e tecnologico per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Secondo il Rapporto SDGs 2020 curato dall’ISTAT, in Italia c’è ancora un notevole margine di miglioramento rispetto all’impegno sui temi della sostenibilità. La crisi pandemica, inoltre, ha evidenziato la crescente necessità di avere sul tema una visione unitaria, attenta all’interconnessione tra gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030. In questo quadro, che vede l’Italia ancora in ritardo rispetto al resto d’Europa, esiste tuttavia una parte del Paese che si mobilita concretamente per mettere in atto la trasformazione e il cambio di paradigma richiesti dall’accordo siglato con le Nazioni Unite.

Questo è lo spirito che anima il concorso “Youth in Action for SDGs”, promosso da Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Allianz UMANA MENTE, in collaborazione con ASviS, e giunto ormai alla sua quinta edizione. Sono state quasi 300 e tutte di ottimo livello le idee progettuali candidate su ideatre60, la piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture che ospita il concorso.

Novità di quest’anno è stata l’adozione di un nuovo format: ciascun Partner a inizio concorso ha presentato una Sustainability Challenge, ovvero un brief su una tematica di sostenibilità di proprio interesse, a cui i ragazzi sono stati chiamati a rispondere.

Questa nuova impostazione ha permesso ai Partner di intercettare progettualità particolarmente interessanti su temi di sostenibilità economica, sociale o ambientale e ai partecipanti di conoscere più da vicino le attività e gli obiettivi delle Aziende e Fondazioni coinvolte.

Il Concorso continua a favorire uno scambio proficuo tra giovani e realtà impegnate sui temi dello sviluppo sostenibile, facilitando al contempo l’ingresso nel mondo del lavoro di giovani under 30.

 

L’iniziativa ha previsto due tipi di premi: il premio Promotori, fino a 10.000 euro in formazione e i premi Partner, tra cui:

  • 7 Stage retribuiti (per i vincitori di Accenture, Conad, Eni, Fondazione Snam, Fondazione Unipolis, Jobiri)
  • 2 collaborazioni per la realizzazione dell’idea proposta (per i vincitori di Fondazione Allianz UMANA MENTE e Fondazione Unipolis)
  • 2000 euro in borse di studio (per i vincitori di Lavazza)
  • 3 Fairphone (per i vincitori di Vodafone)
  • Accesso a servizi ed esperienze formative (per i vincitori di Jobiri e Techsoup)
  • 1 Buono Amazon da 500 € (per i vincitori di Techsoup)

Di seguito i ragazzi premiati dai Partner:

  • per Accenture: Stefano Dell’Aguzzo
  • per Conad: Jolanda Di Nuzzo
  • per Eni: Giulia Cividini, Daniel Moretti Montoya
  • per Fondazione Allianz UMANA MENTE: Ilaria Telazzi, Elena Piombino
  • per Fondazione Snam: Eugenia Curione, Nicla Scaglione, Mehdi Ben Rommane
  • per Fondazione Unipolis: Roberto Desiderio, Paolo Fedele
  • per Jobiri: Giordana Campi
  • per Lavazza: Lorenzo Franzoni, Ilaria Gliottone
  • per Techsoup: Laura Pascazio
  • per Vodafone: Riccardo Zana, Giulia Della Pedrina, Gianluca Mancini

I premiati dai Promotori:

  • Alessio Arcudi, Francesco Vinci, Alessandro Padella con il progetto IBR4, che sfrutta l’AI per aumentare la sicurezza stradale della mobilità dolce
  • Lorenzo Picco, Simone Piccolo con VORTEX, startup innovativa che usa gli scarti della mela per la produzione di prodotti cosmetici.
  • Luca Barbieri con il progetto Olio dal pubblico per il pubblico, che vuole riutilizzare gli olii esausti come biocarburanti per i mezzi pubblici

Per rivedere l’evento di premiazione clicca qui

back to top