Circular economy

CIRCULAR ECONOMY /economia circolare:

“Un modello economico che pone al centro la sostenibilità del sistema e si fonda sulle tre R: riduci, riusa e ricicla”

Peter Lacy, Global Managing Director Sustainability Services di Accenture

 

#circulareconomy

Circular economy

 

Nel 2016, secondo il Global Footprint Network, in poco più di 8 mesi l'umanità avrà consumato completamente il budget di risorse naturali a disposizione del pianeta per l'intero anno. Inoltre, se consideriamo che nel 2030 la classe media mondiale crescerà di 3 miliardi di consumatori, ne deduciamo che ambiente e ecosistemi faranno fatica a soddisfare la domanda di risorse naturali.

 

Per questo il modello della Circular Economy, che ha l’obiettivo di attivare circoli virtuosi e sinergici di riutilizzo delle risorse, diventa oggi un’opportunità da cogliere, per motivi pratici, concreti e di impatto sociale.

 

Il tema non è di pertinenza solo delle imprese e del loro impatto sociale. Una variabile importante è costituita dal ruolo svolto dalle organizzazioni non profit e, in particolare, dalle relazioni che esse sono in grado di creare e mantenere con altri attori economici, implementando modelli di convergenza tra profit e non profit.

 

Nell’ottica di offrire ispirazione e spunti pratici in questo ambito, Fondazione Italiana Accenture ha promosso l’edizione italiana del libro “Circular Economy. Dallo spreco al valore” di Peter Lacy - Global Managing Director Sustainability Services di Accenture, dedicato all'applicazione di modelli di economia circolare e che raccoglie esperienze dal mondo profit e da quello non profit.

 

Scopri di più sul libro >>

I video


L’evento di presentazione del libro Circular Economy. Dallo spreco al valore


La Circular Economy secondo Barilla: l’intervista a L.Virginio


La Circular Economy secondo Aquafil: l’intervista a A. Vivaldi

Gli eventi

EVENTO DI PREMIAZIONE

Milano, 10 maggio 2015

“Presentazione del libro Circular Economy. Dallo spreco al valore”

con Egea

In occasione della pubblicazione dell’edizione italiana del libro Circular Economy. Dallo spreco al valore, Fondazione Italiana Accenture e Egea hanno organizzato un dibattito sull’applicazione dei modelli di economia circolare, attraverso le riflessioni dell’autore – Peter Lacy, Global Managing Director Sustainability Services, Accenture – e il racconto di case history dal mondo profit e da quello non profit.
Scopri di più >>

SHARING ECONOMY /economia collaborativa:

“La tecnologia digitale ha permesso la nascita di nuove economie, tra cui quelle collaborative. Non si possono avviare esperienze di sharing economy senza l’ausilio e il supporto di sistemi digitali”

Anna Puccio, Segretario Generale Fondazione Italiana Accenture

 

#shareIN

Sharing economy

L’economia della condivisione si propone come un rinnovamento strutturale dei rapporti tra economia e società, basato sulla creazione di un legame sociale fondante nello scambio economico e capace di generare nuovi modelli di servizi e attività Profit e Non Profit.

 

I centri metropolitani, grazie anche alle reti digitali, diventano sempre più piattaforme di incontro e partecipazione: le persone si riuniscono, condividono esperienze, risorse, tempo, denaro e competenze, creando nuovi modelli di servizio e nuove forme di reciprocità e di gestione della cosa pubblica. Riflettere su come collaborazione e condivisione possano dare risposte ad alcune sfide del nostro Paese da un punto di vista sociale, economico e ambientale, è un’opportunità da cogliere.

 

Per questo, insieme a un network di partner, tra cui Fondazione Eni Enrico Mattei e l’acceleratore b-ventures, siamo attivi per favorire lo studio e lo sviluppo di modelli d’impresa di sharing economy.

I video

Il progetto “Sharexpo: Milano città condivisa per Expo 2015”
Presentazione del documento di indirizzo di “Share Expo”
Il nostro concorso per idee “Share in Action” dedicato alla sharing economy
Una sintesi dell’evento di premiazione di “Share in Action”

I documenti

Documento d’indirizzo

Sfoglia online su issuu.com: “Sharexpo: Milano città condivisa per expo 2015”  

Comunicato stampa Fondazione Accenture

Gli eventi

EVENTO DI PREMIAZIONE

Milano, 17 giugno 2015

“Premiazione del Concorso Share in Action”

con Fondazione Eni, b-ventures e Associazione Alumni Accenture

Al termine di una giornata molto intensa in cui si sono susseguite le sessioni di pitch dei 10 team finalisti davanti ai giurati, nella suggestiva cornice di Expo Milano 2015, sono stati proclamati i 2 vincitori del concorso per idee Share in Action.
Scopri di più >>

WORKSHOP

Milano, 15 e 16 giugno 2015

“Workshop dedicato ai finalisti del Concorso Share in Action”

con Fondazione Eni, b-ventures e Associazione Alumni Accenture

Due giornate formative con consulenti ed esperti di sharing economy per supportare i 10 team finalisti del concorso per idee Share in Action nel perfezionamento del proprio progetto.
Scopri di più >>

CONVEGNO

Milano, 7 ottobre 2014

“Sharexpo: Progetti per una Milano condivisa - Expo 2015”

con Fondazione Eni, Collaboriamo, Universitò Cattolica di Milano e Secolo Urbano

Presentazione del documento di indirizzo del progetto Sharexpo, un percorso volto a individuare proposte e iniziative per la sperimentazione della sharing economy durante Expo 2015.
Scopri di più >>

CONFERENZA STAMPA

Milano, 2 luglio 2014

“Sharexpo: Presentazione del documento di indirizzo”

con Fondazione Eni, Collaboriamo, Universitò Cattolica di Milano e Secolo Urbano

In occasione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale sono stati presentati i primi risultati delle attività intraprese nel contesto del progetto Sharexpo per ottenere una maggiore diffusione dei servizi collaborativi nella città di Milano in vista di Expo 2015.
Scopri di più >>